Si parte. Domani su TV2000 (alle h. 13,50 e alle 23,27) ricomincia una nuova stagione di Indagine Ai Confini del Sacro con la mia puntata preferita. Che mi è costata tempo e fatica. Mi riferisco alla puntata “I Segreti de La Salette”. Un reportage sui famosi segreti che sono stati consegnati dalla Bella Signora nel 1846 durante l’apparizione ai due veggenti, Melanie e Maximin.

Segreti in parte già noti (i veggenti scriveranno più versioni degli stessi segreti) ma che ho voluto toccare con le mie mani e che per la prima volta tutti potranno vedere. Mettendo, così, la parola fine alle numerose speculazioni e leggende che ruotano intorno ad essi.

Li ho trovati presso l’archivio della Congregazione per la Dottrina della Fede.

Cosa contengono?

Ecco qualche rigo:

“Il Papa sarà perseguitato da ogni direzione, gli si sparerà addosso, lo si vorrà uccidere, ma non gli si potrà far nulla, per questa volta il Vicario di Dio trionferà ancora”. (Segreto di Melanie).

“Arriveranno grandi disordini  nella Chiesa e dovunque,  poi dopo  il nostro Santo padre il papa  sarà perseguitato,  il suo successore sarà  un pontefice che nessuno si aspetta” . (Segreto di Maximin).

Questa massiccia “operazione verità” sulle apparizioni de La Salette l’ho voluta fortemente dopo aver studiato attentamente ai fatti e dopo essere arrivato alla conclusione che a causa di questi segreti i due veggenti sono stati presi per pazzi e umiliati. Addirittura nessuno di loro è sepolto nel santuario costruito sul luogo delle apparizioni.

E il mio pensiero va soprattutto a Melanie, a questa donna che ha avuto un’esistenza difficilissima (costretta a chiedere l’elemosina per mangiare) e che ha subito fino alla sua morte (e per certi versi anche dopo) il disprezzo e il biasimo di una parte dei fedeli de La Salette.

Credetemi: più che i segreti, la storia di Melanie mi ha commosso. Orfana di tutto, dopo una vita di stenti e di miseria muore (del resto come lei stessa aveva profetizzato) in Puglia (Altamura) in completo anonimato, tanto che alla sua morte i vicini diranno: “è morta la signora francese”.

Il suo è davvero uno strano destino. Melanie sarà diffamata e calunniata.

Ma proprio di lei (e di Maximin che però morirà a soli 40 anni) la Bella Signora si è voluta servire per annunciare al mondo il suo Messaggio.

Buona visione

©David Murgia