MEDJUGORJE, “UNO DEI VEGGENTI HA MENTITO PIU’ VOLTE E NON E’ CREDIBILE”. E SCATTA LA CACCIA ALL’UOMO

Devo proprio dirla tutta: non mi aspettavo tante polemiche per quello che nella Relazione Finale della Commissione Pontificia – rimasta segreta per molti anni e che ho deciso di pubblicare (vedi qui per la versione digitale e qui per quella cartacea) – si dice di un/una  veggente e sui suoi “continui incontri e conferenze sul fenomeno di Medjugorje” che “sembrano costituire l’unico suo lavoro e sostegno”. Inoltre lo stesso/la stessa, si legge nel documento, “ha mentito più volte ed è meno credibile anche nel modo in cui parla delle sue esperienze con la Gospa”.

Francamente non mi sarei aspettato che qualcuno decidesse di pubblicare i nomi e i cognomi presenti nel documento. E lo dico senza polemica.

Io – come ho già scritto più volte – ho deciso di pubblicare il Dossier senza fare nomi e cognomi. E non solo quello del/della presunto/a veggente. Anche di altri ho preferito omettere i nomi.

E questo perché tutta la Relazione finale è molto di più di una polemica o di una caccia al/alla veggente “poco credibile”.

Il lavoro della Commissione Ruini è fondamentale per conoscere Medjugorje. È unico come strumento per chi, con onestà, vuole capire cosa è successo (e sta succedendo) in quella piccola città della Bosnia Erzegovina.

Quando io per la prima volta l’ho letta mi tremavano le mani. Ero consapevole che stavo leggendo qualcosa di eccezionale in cui uomini e donne (nella Commissione c’era anche una suora) più bravi e sapienti di me – dopo aver lavorato per anni – mi stavano guidando per trovare una sola cosa: la Verità sui quei fatti inspiegabili.

E dopo averla letta mille volte ho capito che Medjugorje non è “veggentecentrica”. Per cui non mi importa sapere se tra i presunti veggenti c’è qualcuno o qualcuna poco credibile.

A me quello che interessa è una sola cosa: la Gospa è davvero apparsa in quella santa terra?

E la risposta è sì.

©David Murgia

SOSTIENI IL BLOG SEGNO DI GIONA

Se puoi, fai una donazione per sostenere l’informazione libera e indipendente. Sostieni questo Blog. Sostieni Il Segno di Giona: OFFERTA LIBERA IBAN: IT14T36000032000CA005372161

€5,00

5 risposte a "MEDJUGORJE, “UNO DEI VEGGENTI HA MENTITO PIU’ VOLTE E NON E’ CREDIBILE”. E SCATTA LA CACCIA ALL’UOMO"

Add yours

  1. Mi sembra che si focalizza troppo l’attenzione sui ‘veggenti’ e molto poco su i contenuti dei ‘M’ essaggi. Se si leggono tutti i messaggi si riscontra una continuità? Si legge un Progetto?
    I messaggi riferiti nel marzo 1984 comunicavano la ‘V’ olontà Mariana di fare un centro di preghiera per convertire le persone. E mi sembra un progetto realizzato (certo, se si guarda criticamente tutti vorrebbero un santuario meta di pellegrinaggio in casa propria, i proventi economici non mancherebbero). Però questo mi sembra in linea con Fatima e Lourdes dove ci fu richiesta di realizzare un punto di preghiera… Da semplici umani, a mio modo di vedere, si ‘tenta’ troppo l’Onnipotenza per avere segni/veggenza… Ma a leggerli tutti, ci sono testi con queste caratteristiche?

    "Mi piace"

  2. Caro David, se tu leggi con spirito critico sia il documento, che gli avvenimenti di quel luogo, ti accorgerai che qualcosa è venuta meno nella disamina dei fatti. Manca infatti chi nella Commissione avesse una memoria storica degli avvenimenti. Mi sono chiesto tante volte: perchè 11 ‘specialisti’ hanno votato per la soprannaturalità e 1 esattamente l’opposto? Avrei capito se avesse dichiarato il “non constat de…”. A mio avviso la risposta sta nel fatto che verosimilmente egli conosceva meglio di tutti Medugorje, e l’aver usato il “constat de non supernaturalitate”, (formula peraltro non più in uso dal 1978), dovrebbe aprire una seria discussione.

    "Mi piace"

      1. Mi scuserà caro Murgia se entro anch’io in merito alla discussione. Primo, per correggere il sig. Fiorenzo: non era il 1978, ma il 1968 che uscirono le nuove disposizioni in fatto di apparizioni. Secondo, anch’io penso che l’unico contrario della Commissione pontificia, abbia usato una formula non poco strana. Occorre però capire se le formulazioni erano già precostituite o ognuno ha risposto secondo una propria linea guida.

        "Mi piace"

  3. Per capire il mistero di Medjugorje bisogna distogliere la vista dai veggenti, dai frati e da quelli della Curia. Per fare un paragone immaginate una palude (acque putride, fetide, avvelenate) nella quale però nascono ninfee grandissime, bianchissime, profumatissime. La Madonna appunto è quel fiore meraviglioso che sboccia e fa prodigi di grazia in quelle acque paludose. Medjugorje è la Madonna e non tutto il resto.

    "Mi piace"

Rispondi a Silvio Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: