CORONAVIRUS, ANCORA PROFEZIE: “VEDEVO TANTE PERSONE INFETTATE DA MALORI CONTAGIOSI CHE MORIVANO. UN FUOCO SI ALZAVA DALL’ITALIA E UN ALTRO DALLA CINA…”

Ebbene sì. Dopo aver trattato la profezia dei Tre Giorni di buio , di quella di Fatima e dei 10 segreti di Medjugorje  (vedi qui per la versione digitale e qui per quella cartacea) ora tocca agli scritti di un’altra mistica.

Me l’ha fatta notare una mia amica di facebook.

Si tratta di Luisa Piccarreta, l’apostola della Divina Volontà, che fin da bambina fu destinataria di straordinari fenomeni mistici. Il diavolo la tormentava spesso, e pur essendo semianalfabeta scrisse moltissime cose di cui gli stessi confessori rimanevano stupefatti.

Visse le sue esperienze sempre in modo modesto e lontano da ogni forma di pubblicità.

Dopo molte sofferenze si spense a 81 anni e il suo cadavere rimase seduto, nella stessa posizione di quando viveva. Per questo, le fu costruita una cassa tutta speciale.

I suoi scritti appassionano molto e dividono. Secondo alcuni, proprio a causa dei suoi scritti, la causa di beatificazione di Piccarretta sarebbe ferma. In realtà, se ben ci pensiamo, la medesima sorte è accaduta anche per altri santi. Prima fra tutti, la grandiosa Faustina Kowalska, il cui Diario della Misericordia fu addirittura messo all’indice. O ancora Madre Speranza, che subì la stessa sorte.

E quindi ecco che Luisa Piccarreta appunta nei suoi diari qualcosa che – lasciatemelo dire – sembra proprio riferirsi a quanto sta accadendo per il Coronavirus.

Come sempre lo pubblico senza commentarlo.

Ognuno si faccia la propria idea.

“Ho passato una notte e un giorno inquieta. Fin da principio mi sentivo uscire fuori di me stessa, senza che potessi trovare il mio adorabile Gesù; non vedevo altro che cose che mi facevano terrore e spavento. Vedevo che nell’Italia si alzava un fuoco e un altro si era alzato nella Cina, che a poco a poco, unendosi insieme, si confondevano in uno solo… Vedevo una sommossa, un tumulto, un uccidere gente.” (30 Luglio 1900).

“Figlia mia – è Gesù che parla – i castighi che sto mandando sono niente ancora, a confronto di quelli che stanno preparati. … E mentre ciò diceva, innanzi a me vedevo tante persone infettate da malori contagiosi, che morivano.” (3 Luglio 1900).

 

Per saperne di più, iscriviti al mio canale Youtube.

© David Murgia

5 risposte a "CORONAVIRUS, ANCORA PROFEZIE: “VEDEVO TANTE PERSONE INFETTATE DA MALORI CONTAGIOSI CHE MORIVANO. UN FUOCO SI ALZAVA DALL’ITALIA E UN ALTRO DALLA CINA…”"

Add yours

    1. Ovviamente Gesù non castiga come un “padre padrone”,ma a causa dei peccatori impenitenti,il demonio ha più forza!!! …..Quanto alle rivelazioni private ,e meglio aspettare il giudizio della Chiesa!

      "Mi piace"

  1. come cristiani cattolici dovremo annunziare la ” buona novella ” il vangelo , GESU’ il suo
    nome significa DIO – SALVA – in questi momenti siamo bombardati di profezie , di
    cataclismi, di morte , anche sul telefono mi arrivano messaggi di fine mondo terzo segreto di fatima ecc.. chi piu’ ne ha ne metta, io credo nelle rivelazione che la CHIESA CATTOLICA ha riconosciuto, rispetto tutti questi veggenti, mistici, ecc.. ma non forziamo le cose diventanto profeti di sventura , gia’ e’ difficile vivere cosi’ ci rendiamo tutti conto che viviamo un momento difficile di prova , affidiamoci a GESU’ d’altronde lui e venuto per salvare non per condannare , preghiamo ..e che GESU’ E MARIA , CI AIUTINO..

    "Mi piace"

  2. Questo è un sito specialistico che riguarda il campo della teologia mistica in generale, quindi è normale che il giornalista pubblichi post su profezie e veggenti perché è il suo campo di competenza. Non ci trovo nulla di strano. Detto questo, e ringraziodo il signor Murgia per il servizio che svolge, mi trovo personalmente ad avere un’opinione diversa rispetto all’ambito di applicazione delle profezie della Piccarreta prospettata nell’articolo. Normalmente le visioni dei veggenti (riconosciuti dalla Chiesa), tranne rarissime eccezioni, non riguardano un futuro eccessivamente lontano rispetto alla vita del mistico stesso (in questo caso addirittura più di un secolo dopo) ma un futuro relativamente vicino o comunque della generazione immediatamente successiva. Nel caso della Piccarreta, queste parole potrebbero riferirsi benissimo alla terribile epidemia dell’influenza c.d.”spagnola” che ha seminato in Italia migliaia di morti subito dopo la prima guerra mondiale. Perfino Padre Pio fu temporaneamente vittima di questa influenza. Ora come riporta fedelmente Wikipedia (citandone autorevolmente le fonti) nel 2014, lo storico Mark Humphries ha evidenziato che lo studio di alcuni documenti da poco rinvenuti suggerisce che l’origine della pandemia possa essere stato uno degli eventi collaterali della guerra, la mobilitazione di 96 000 lavoratori cinesi chiamati a prestare servizio dietro le linee britanniche e francesi sul fronte occidentale. Humphries ha trovato prove archivistiche di una malattia respiratoria che avrebbe colpito la Cina settentrionale nel novembre del 1917 e che l’anno successivo fu ritenuta identica alla “spagnola” dai funzionari della sanità cinesi…

    "Mi piace"

Rispondi a Michele D. Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: