L’INCREDIBILE RELIQUIA CHE SI MUOVE A SECONDO DI CHI GLI STA DI FRONTE. UNA STORIA MILLENARIA (VERA) TRA TEMPLARI, VAMPIRI E SANTI NELLA CITTÀ DI CUI PARLA IL POETA ROMANO ORAZIO

Esiste una reliquia molto particolare. Una reliquia che a secondo dei peccati di chi gli sta di fronte si muove. O addirittura lievita.

È il pastorale (una sorta di bastone che per la chiesa cattolica rappresenta una delle insegne episcopali) del vescovo San Canio (vescovo africano del 292 dopo Cristo) conservato – come una reliquia – nella cattedrale di Acerenza (in provincia di Potenza). Una “città cattedrale” per la posizione centrale della imponente chiesa che campeggia al centro del borgo antico. È l’ “Acheruntia” di cui parla il poeta romano Orazio.

Ebbene questa reliquia si allontana e si avvicina a secondo di chi gli sta di fronte.

Sono andato a verificare: questo è il video di ciò che succede.

Non solo. È anche documentato che almeno in un caso il bastone sia anche lievitato in aria, come attesta una dichiarazione di un notaio del tempo.

Quella della cattedrale in cui è conservata questa reliquia è davvero molto curiosa. Pastorale di San Canio a parte, in questa chiesa leggenda e realtà si confondono. Ed è davvero difficile separare le due cose.

Nella cripta di questa chiesa, infatti, è anche conservato un quadro (vedi foto in alto) del primo Rinascimento che rappresenta la visita dei Magi al Bambino Gesù. Ebbene se si guarda bene, gli occhi della Madonna sono rivolti verso uno strano copricapo che non c’entra nulla con il contesto. Un cappello tipico della Transilvania, regione situata nella Romania centrale in cui si trova il Castello di Bran, quello di Dracula per intenderci.

WhatsApp Image 2021-11-15 at 09.33.58

Ora che la Vergine rivolga il proprio sguardo a Dracula mi sembra davvero curioso. Poi se ci mettiamo anche lo strano contenitore rappresentato lì vicino, le fantasie aumentano: forse vi è custodito il Sacro Graal? La coppa leggendaria con la quale Gesù celebrò l’Ultima Cena e nella quale il suo sangue fu raccolto da Giuseppe d’Arimatea dopo la crocifissione? Ricorderete tutta la faccenda dei Templari e la caccia a questa reliquia così importante.

Insomma di misteri in questa cattedrale ce ne sono tanti.

E non tutti sono stati ancora svelati.

Vi consiglio il mio ultimo volume su Medjugorje che parla anche di segreti e misteri e che raccoglie materiale stilato dalla Pontificia Commissione Internazionale – guidata dal cardinale Camillo Ruini – che ha indagato su fenomeni straordinari pubblicato in versione cartacea e anche in versione Kindle.

Per saperne di più iscriviti al mio canale Youtube.

©David Murgia

SOSTIENI IL SEGNO DI GIONA

SE SEI UN LETTORE DE IL SEGNO DI GIONA E SE TI PIACE QUESTO BLOG SOSTIENILO. IL TUO AIUTO È IMPORTANTE. FAI UNA DONAZIONE IBAN: IT97Q0364601600526213289016 BIC: NTSBITM1XXX BENEFICIARIO: DAVID MURGIA CAUSALE: DONAZIONE VOLONTARIA PER BLOG IL SEGNO DI GIONA

5,00 €

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: