VATICANO, SCIOLTO IL MOVIMENTO APOSTOLICO. L’IRA DELLA FONDATRICE CHE PARLA DI TRADIMENTO: “L’ASSISTENTE ECCLESIASTICO NON HA DETTO LA VERITÀ”. UNA STRANA LETTERA RITROVATA

Il giorno dopo la soppressione con decreto vaticano del Movimento Apostolico ispirato e fondato da Maria Marino in molti, me compreso, si sono chiesti cosa sia successo.

Confesso che non conoscevo affatto questa realtà ecclesiale e così ho cercato di documentarmi. Ma soprattutto ho chiamato alcune persone che lo conoscevano bene. A dire la verità è una situazione molto complessa e quindi difficile da inquadrare.

A partire dalla fondatrice, Maria Marino. Introvabile su internet. Nella foto sopra, un incontro del Movimento con il vescovo (La foto è presa da questa pagina).

Nacque tutto sul finire degli anni ’70 quando Marino disse di essere stata protagonista di fenomeni soprannaturali, tra cui l’apparizione della Vergine Maria che l’aveva chiamata a “ricordare la Parola di Dio” in un mondo che l’aveva dimenticata. Attorno a questi primi “fenomeni”, il Movimento si è strutturato e formato nell’unione tra Maria Marino e alcuni sacerdoti e laici da lei incontrati a Catanzaro e in generale nella Calabria degli anni Ottanta.

La decisione vaticana di soppressione del Movimento Apostolico è stata adottata in seguito alla Visita Apostolica condotta da una commissione di teologi guidata dall’arcivescovo emerito di Oristano mons. Ignazio Sanna. La visita si è svolta dal 13 ottobre 2020 al 17 aprile 2021. In questo lasso di tempo sono state ascoltate numerose testimonianze. Oltre allo scioglimento dell’organismo, nel testo si precisa che “le presunte rivelazioni che hanno originato il Movimento attraverso la fondatrice, signora Maria Marino, sono da ritenersi non di origine soprannaturale.

Questa dunque la situazione.

Ovviamente le reazioni non si sono fatte attendere. È sceso in campo anche il nipote della Marino e qualche parroco. Ma ovviamente ha reagito anche la stessa signora Marino che in una lunga lettera di fuoco denuncia il tradimento di mons. Costantino di Bruno, che ha seguito i primi passi dalla nascita del Movimento con il ruolo di assistente ecclesiastico centrale e poi è stato “volontariamente dimissionario prima della Visita Apostolica”.

Nella missiva la donna lo accusa di non aver detto la verità. “Padre Costantino – scrive la fondatrice del Movimento rivolgendosi al sacerdote – come hai potuto rinnegare il Cristo, il Figlio del Dio vivente, dopo tanto lavoro e servizio che ho dato alla Chiesa? Perché non hai detto la verità? Come hai potuto – chiede ancora la donna all’ex assistente spirituale – permettere che la abbiano rinnegata? Lo sapevi bene che il Movimento Apostolico viene da Dio. Interrogati la coscienza e permetti che diventi retta. Hai permesso che questa storia vera, voluta da Dio, fosse rinnegata”.

Insomma parole molto dure nei confronti del sacerdote che in tempi addietro invece l’aveva sempre difesa.

Ma come è possibile?

Sono riuscito a trovare una vecchia testimonianza di mons. Costantino di Bruno proprio sulla signora Marina.

La testimonianza è stata riportata in occasione dei 35 anni del movimento e ripresa da un settimanale datato 26 maggio 1980.

Eccola. Vale la pena leggerla.

Una mattina si presentò una Signora. Senza appuntamento. Mi pregò di ascoltarla. L’ascoltai attentamente per quasi tre ore senza dire una sola Parola. Mi parlò della sua vita vissuta nel nascondimento fino al 1977. Mi raccontò le sue prime apparizioni. Mi disse delle sue contrarietà e delle sue umiliazioni all’interno e all’esterno della sua famiglia. Un resoconto completo di tutta la sua vita. Mi parlò anche del suo interrogatorio a Roma, del suo incontro fugace con il Papa, del modo come le autorità diocesane e il clero in generale avevano accolto l’esperienza che lei stava vivendo. La rimandai con queste testuali parole: “Vada avanti, Signora! In tutto quello che lei mi ha detto non trovo nulla che sia contrario al Vangelo e alla Fede della Chiesa”. Era il 23 ottobre 1979.

Presto dimenticai questo incontro. Un’altra mattina si presentò un’altra volta la stessa Signora senz’appuntamento e mi trovò in sede. Mi consegnò un messaggio da leggere: “Voi siete la luce del mondo, non potete restare nascosti”. Mi chiese se fosse, o meno, conforme al Vangelo. Non avevo terminato ancora di rispondere. Non ho avuto più la forza di continuare. Il volto di questa Signora si trasforma.

Una serenità celestiale l’avvolge. Il suo discorso diventa alta teologia. Non la riconobbi più. Per cominciare mi recitò il Prologo del Vangelo di San Giovanni: “In principio era il Verbo”, in un modo che mi lasciò pieno di meraviglia e di stupore. Dopo avermi ricordato il significato di due frasi del Vangelo “Lo spirito è pronto, ma la carne è debole”, “Padre, se è possibile allontana da me questo calice”, mi diede un cenno di una giornata di sofferenza vissuta a Parigi. Era un segreto tutto mio quel giorno di fine febbraio 1978. Quella mattina questa donna me lo ricorda. Mi ricorda anche la ricerca affannosa della verità e la preghiera fatta costantemente al Cristo perché mi liberasse dall’uomo nato da Adamo, perché l’uomo nuovo e spirituale vivesse in me la vita secondo Dio. Mentre lei parlava un fremito mi prese. Un brivido mi sconvolse in tutte le parti del corpo. Mi ritrovai cambiato. Era il 16 novembre 1979. Il resto è storia.

Mi chiedo: cosa è accaduto perché lo stesso autore di questa testimonianza anni dopo – a detta della signora Marino – decida di sconfessarla del tutto?

Il mio ultimo libro è sui famosi dieci segreti di Medjugorje di cui parla anche il  Dossier Medjugorje – stilato dalla Commissione Internazionale d’inchiesta guidata dal Cardinale Camillo Ruini – che ho pubblicato recentemente in versione cartacea e anche in versione Kindle.

Per saperne di più iscriviti al mio canale Youtube.

©David Murgia

SOSTIENI IL SEGNO DI GIONA

SE SEI UN LETTORE DE IL SEGNO DI GIONA E SE TI PIACE QUESTO BLOG SOSTIENILO. IL TUO AIUTO È IMPORTANTE. FAI UNA DONAZIONE IBAN: IT97Q0364601600526213289016 BIC: NTSBITM1XXX BENEFICIARIO: DAVID MURGIA CAUSALE: DONAZIONE VOLONTARIA PER BLOG IL SEGNO DI GIONA

5,00 €

6 risposte a "VATICANO, SCIOLTO IL MOVIMENTO APOSTOLICO. L’IRA DELLA FONDATRICE CHE PARLA DI TRADIMENTO: “L’ASSISTENTE ECCLESIASTICO NON HA DETTO LA VERITÀ”. UNA STRANA LETTERA RITROVATA"

Add yours

  1. Non conoscevo questa realtà,ma dalla poca umiltà e rispetto, che questa signora porta a l’autorità della chiesa,mi sembra che abbiano fatto bene a sopprimere il movimento…

    "Mi piace"

  2. Carissimo Collega, quanto riportato dalla signorina Federica corrisponde al vero, le foto che hai tratto dal link che hai inserito nel commento, non raffigurano la fondatrice del Movimento Apostolico, Maria Marino, ma un’aderente che è stata fotografata con il Vescovo di Trapani.
    Della signora Marino non ci sono molte foto, non ha mai dati risalto alla sua persona, una la puoi trovare nella copertina della pagina facebook del Movimento Apostolico https://www.facebook.com/movimentoapostolico che ritrae la fondatrice 89enne su maxi schermo. Sicuro di aver chiarito il tutto, ti saluto cordialmente e mi congratulo con la tua riflessione.

    "Mi piace"

Rispondi a Michele Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: