ECCO IL VOLTO CHE HA REALMENTE ISPIRATO LA PASSIONE DI CRISTO DI MEL GIBSON. IL REGISTA AMERICANO LO HA CONTEMPLATO PER NOVE NOTTI CONSECUTIVE

Sono reduce da qualche giorno in giro per paesini e città della Basilicata e della Puglia. Un viaggio straordinario attraverso volti e tradizioni incredibili.

E così mi sono imbattuto in un paesino, Miglionico, 3mila anime in provincia di Matera.

Bellissimo. Ma soprattutto per quello che è conservato in una delle sedici chiese del paese. Infatti nella chiesa di Santa Maria Maggiore è conservato questo Cristo (foto in alto).

Un crocifisso realizzato da Padre Umile da Pietralia Soprana, portato in Lucania, a spalla, da Padre Eufemio nei primi del ‘600.

È bellissimo fermarsi e contemplare in silenzio il corpo flagellato, martoriato, insanguinato e sfregiato di questo Cristo.

miglionico2 OK

Ma la cosa più stupefacente che non sapevo è che nei primi anni duemila è stato proprio il volto di questo crocifisso a ispirare il regista Mel Gibson, il creatore del film “The passion of the Christ”.

miglionico4

 

Ecco i fatti così come mi sono stati raccontati da vari testimoni e da me verificati.

Mel Gibson era a Matera per girare il suo capolavoro. Andando in ospedale per un piccolo problema di salute, il cappellano gli ha parlato di questo crocifisso.

Il regista americano, così, incuriosito e colpito dalla bellezza del Cristo si è recato di sera nella chiesa di San Maria Maggiore a Miglionico. Il parroco – deceduto qualche tempo fa – non l’ha riconosciuto subito.

miglionico3 OKDavanti al crocifisso Mel Gibson è rimasto talmente incantato che per nove notti di seguito ha chiesto di restare in chiesa. Da solo. Al buio. Per contemplare il corpo ligneo flagellato e ispirarsi a questo volto.

In effetti se confrontiamo il volto del crocifisso e quello trasformato e truccato di chi interpretava Gesù (Jim Caviezel) sono molto somiglianti.

Così come sembrano identiche le ferite, i rivoli di sangue, le tumefazioni e le trafitture che i romani procurarono al Figlio di Dio rappresentate nel film di Gibson e quelle che Padre Umile rappresentò con rara potenza espressiva nella sua scultura.

miglionico6

Insomma, se passate da quelle parti vi assicuro che il crocifisso merita di essere visto.

 

 

 

Vi consiglio il mio ultimo volume su Medjugorje che parla anche del Diavolo e che raccoglie materiale stilato dalla Pontificia Commissione Internazionale – guidata dal cardinale Camillo Ruini – che ha indagato su fenomeni straordinari pubblicato in versione cartacea e anche in versione Kindle.

Per saperne di più iscriviti al mio canale Youtube.

©David Murgia

 

SOSTIENI IL SEGNO DI GIONA

SE SEI UN LETTORE DE IL SEGNO DI GIONA E SE TI PIACE QUESTO BLOG SOSTIENILO. IL TUO AIUTO È IMPORTANTE. FAI UNA DONAZIONE IBAN: IT97Q0364601600526213289016 BIC: NTSBITM1XXX BENEFICIARIO: DAVID MURGIA CAUSALE: DONAZIONE VOLONTARIA PER BLOG IL SEGNO DI GIONA

5,00 €

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: