Dunque quello che avevo scritto nei giorni scorsi da questo blog trova nuove conferme. Su Medjugorje si sta (finalmente) chiudendo (positivamente) il cerchio. “Il Culto di Medjugorje è autorizzato”. A darne notizia è Aleteia, un’agenzia di stampa cattolica, con un’intervista a mons. Henryk Hoser, arcivescovo di Varsavia-Praga in Polonia, inviato speciale di Papa Francesco per la pastorale del santuario di Medjugorje, in Bosnia-Herzegovina, luogo di presunte apparizioni mariane che dal 1981 attira milioni di persone.

Tra l’altro l’intervista è stata fatta da Jesus Colina di cui conosco la serietà e la professionalità.

Non solo il culto a Medjugorje è autorizzato – secondo quanto riporta l’agenzia di stampa – ma “non è proibito e non deve svolgersi di soppiatto”. Questa in sostanza la novità affermata dall’inviato speciale che così sembra far cadere sia il decreto della precedente Conferenza Episcopale della Yugoslavia di un tempo – che prima della guerra dei Balcani sconsigliava che i vescovi organizzassero pellegrinaggi a Medjugorje – sia il vecchio divieto posto dalla Congregazione per la dottrina della Fede nel 1998 in cui venivano sconsigliati i pellegrinaggi ufficiali al santuario bosniaco. Fino a oggi erano permessi solo quelli che si svolgevano in maniera privata e a condizione che non venivano considerati come una autenticazione degli avvenimenti in corso.

“Da oggi – ha dichiarato mons. Hoser , le diocesi e altre istituzioni possono organizzare pellegrinaggi ufficiali. Non ci sono più problemi. Papa Francesco ha recentemente chiesto a un cardinale albanese di dare la sua benedizione ai fedeli presenti a Medjugorje”.

Non faccio fatica a identificare in Ernest Simoni il cardinale indicato da mons. Hoser. Del cardinale Simoni mi ero già occupato qui e, forse non tutti sanno, che ad oggi – che io sappia – è l’unico cardinale esorcista.

Dopo aver lodato l’attività pastorale dei francescani nella città bosniaca, l’arcivescovo polacco ha detto: “Il dossier su Medjugorje si trova ora negli uffici della Segreteria di Stato. Credo che a breve la decisione finale sarà presa”.

Ora che succede?

A saperlo…