A SANREMO C’È UN VESCOVO CORAGGIOSO: “FESTIVAL BLASFEMO. OFFESI DIO E I SANTI”. FIORELLO PREMIATO? “NON IN MIO NOME”

La reazione della Diocesi di Sanremo non si è fatta attendere.

A seguito di tante segnalazioni di giusto sdegno e di proteste riguardo alle ricorrenti occasioni di mancanza di rispetto, di derisione e di manifestazioni blasfeme nei confronti della fede cristiana, della Chiesa cattolica e dei credenti, esibite in forme volgari e offensive nel corso della 71 edizione del Festival della Canzone Italiana a Sanremo, sento il dovere di condividere pubblicamente una parola di riprovazione e di dispiacere per quanto accaduto”.

Lo scrive pubblicamente il vescovo della diocesi di Ventimiglia-Sanremo, monsignor Antonio Suetta che ha deciso manifestare il proprio sdegno dopo la chiusura della kermesse canora.

«Il mio intervento a questo punto doveroso – scrive il prelato –  è per confortare la fede “dei piccoli”, per dare voce a tutte le persone credenti e non credenti offese da simili insulsaggini e volgarità, per sostenere il coraggio di chi con dignità non si accoda alla deriva dilagante, per esortare al dovere di giusta riparazione per le offese rivolte a Nostro Signorealla Beata Vergine Maria e ai santi, ripetutamente perpetrate mediante un servizio pubblico e nel sacro tempo di Quaresima. Un motto originariamente pagano, poi recepito nella tradizione cristiana, ricorda opportunamente che “quos Deus perdere vult, dementat prius”».

Inoltre mons. Suetta fa riferimento esplicito a Fiorello, vero leader di questo Festival prendendo le distanze anche nei confronti della sua premiazione: «Quanto al premio “Città di Sanremo”, attribuito ad un personaggio, che porta nel nome un duplice prezioso riferimento alla devozione mariana della sua terra d’origine, trovo che non rappresenti gran parte di cittadinanza legata alla fede e dico semplicemente “non in mio nome”».

Della blasfemia di questo Festival ce ne eravamo occupati qualche giorno fa, quando uno degli artisti aveva utilizzato per la propria esibizione le lacrime della Madonnina di Civitavecchia.

Il mio ultimo libro è “Rapporto su Medjugorje”, che contiene il documento segreto pontificio – redatto dalla Pontificia Commissione Internazionale che ha indagato su questi fenomeni per anni – che ho pubblicato per la prima volta in assoluto in versione cartacea e anche in versione Kindle.

Per saperne di più iscriviti al mio canale Youtube.

©David Murgia

 

SOSTIENI IL SEGNO DI GIONA

SE SEI UN LETTORE DE IL SEGNO DI GIONA E SE TI PIACE QUESTO BLOG SOSTIENILO. IL TUO AIUTO È IMPORTANTE. FAI UNA DONAZIONE IBAN: IT97Q0364601600526213289016 BIC: NTSBITM1XXX BENEFICIARIO: DAVID MURGIA CAUSALE: DONAZIONE VOLONTARIA PER BLOG IL SEGNO DI GIONA

5,00 €

4 risposte a "A SANREMO C’È UN VESCOVO CORAGGIOSO: “FESTIVAL BLASFEMO. OFFESI DIO E I SANTI”. FIORELLO PREMIATO? “NON IN MIO NOME”"

Add yours

  1. Sono d’accordo con il vescovo,questi “artisti”, hanno trasformato Sanremo in un programma spazzatura, soprattutto da un professionista come Fiorello mi aspettavo più serietà e rispetto,ma d’altronde sappiamo chi sono “quelli”,che muovono i fili nel mondo dello spettacolo…

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: