VACCINO ANTI COVID, CAOS NEL MONDO CATTOLICO. È GIUSTO VACCINARSI? MA LA DOMANDA È UN’ALTRA: GESÙ COSA AVREBBE FATTO?

In molti mi chiedono una mia opinione sul vaccino anti Covid 19.

Provo velocemente a riassumere la questione che per i cattolici – almeno per una parte (soprattutto per il cosiddetto mondo tradizionale, anche se con qualche interessante eccezione) – è diventata motivo di duro scontro.

Per molti cattolici, vaccinarsi sarebbe contro la morale, quasi un peccato, perché in alcuni vaccini sono presenti linee cellulari provenienti da feti abortiti.

Per altri cattolici, il vaccino – avendo saltato per colpa dell’urgenza alcune fasi sperimentali – non sarebbe sicuro e non produrrebbe l’effetto desiderato, anzi rischierebbe di causare effetti collaterali peggiori dello stesso virus.

Infine l’obbligo del green pass – introdotto dal governo Draghi per accedere ad alcuni ambienti e rilasciato principalmente a coloro che si sono vaccinati (o che hanno avuto già la malattia o in possesso di tampone negativo nelle 48 ore precedenti) – sarebbe un attentato alla libertà di movimento oltre che sanitaria.

Insomma abbiamo tre quesiti da sciogliere: quello morale, quello scientifico e quello giuridico-costituzionale.

Ora secondo me tutte queste questioni – indubbiamente molto complicate – possono trovare riscontro, soltanto rispondendo ad un’altra domanda.

La domanda vera è: Gesù cosa avrebbe fatto? Si sarebbe fatto vaccinare? Sarebbe scappato o volontariamente avrebbe offerto il proprio braccio? Se ai suoi tempi ci fosse stata la stessa situazione di allarme sanitario e se il governatore o l’imperatore avesse ordinato a tutti – giudei compresi – di farsi vaccinare, il Messia cosa avrebbe fatto?

Qualcuno potrebbe farmi notare che era impossibile che ai tempi del Nazareno ci fossero le stesse condizioni di oggi e che quindi sarebbe impossibile rispondere alla domanda che ho posto.

In realtà non è così. E proprio mentre riflettevo su questo tema ho trovato quello che cercavo nel Vangelo di Luca.

Ecco cosa narra (Lc, 2,1-14):

“In quei giorni un decreto di Cesare Augusto ordinò che si facesse il censimento di tutta la terra. Questo primo censimento fu fatto quando Quirinio era governatore della Siria. Tutti andavano a farsi censire, ciascuno nella propria città. Anche Giuseppe, dalla Galilea, dalla città di Nàzaret, salì in Giudea alla città di Davide chiamata Betlemme: egli apparteneva infatti alla casa e alla famiglia di Davide. Doveva farsi censire insieme a Maria, sua sposa, che era incinta”.

La situazione raccontata da Luca non mi sembra molto diversa da quella di oggi. Analizziamo il tutto: anche ai tempi di Gesù abbiamo un Imperatore che con un decreto ordina un censimento. Ora il censimento nel diritto romano era uno strumento per “valutare la classe sociale di appartenenza, la quantità di tasse dovute, il ruolo nell’organizzazione politica e militare”. Ditemi se questo non è appunto una specie di green pass, non sanitario ovviamente, ma certamente statistico e sociale.

Eppure Giuseppe e Maria – che era già incinta del piccolo Gesù – non hanno avuti dubbi. E hanno obbedito a Cesare pur potendo – in teoria – scappare, nascondersi o semplicemente non ottemperare.

E certamente a loro non sarebbe mancato l’aiuto divino in caso di necessità.

Quindi, a seconda della nostra risposta – Gesù cosa avrebbe fatto? Si sarebbe vaccinato o no?– cambierà il nostro atteggiamento.

Vi consiglio il mio ultimo volume su Medjugorje che raccoglie materiale stilato dalla Pontificia Commissione Internazionale – guidata dal cardinale Camillo Ruini – che ha indagato su fenomeni straordinari pubblicato in versione cartacea e anche in versione Kindle.

Per saperne di più iscriviti al mio canale Youtube.

©David Murgia

SOSTIENI IL SEGNO DI GIONA

SE SEI UN LETTORE DE IL SEGNO DI GIONA E SE TI PIACE QUESTO BLOG SOSTIENILO. IL TUO AIUTO È IMPORTANTE. FAI UNA DONAZIONE IBAN: IT97Q0364601600526213289016 BIC: NTSBITM1XXX BENEFICIARIO: DAVID MURGIA CAUSALE: DONAZIONE VOLONTARIA PER BLOG IL SEGNO DI GIONA

5,00 €

4 risposte a "VACCINO ANTI COVID, CAOS NEL MONDO CATTOLICO. È GIUSTO VACCINARSI? MA LA DOMANDA È UN’ALTRA: GESÙ COSA AVREBBE FATTO?"

Add yours

  1. Personalmente io sono favorevole ai vaccini,il green pass si poteva fare a meno,ma lo accetto… …il Siracide dice: ONORA IL MEDICO… …DALLA TERRA RICAVA MEDICAMENTI”,il medico San Giuseppe Moscati vendeva i mobili di casa sua per comprare i medicinali alla povera gente… …per le linee cellulari di feti abortiti, rispondo che nelle fabbriche a causa della mancanza di rispetto delle norme di sicurezza, molti operai/ie, muoiono,ma non per questo la gente non compra più prodotti nei supermercati… …. purtroppo oggi va di moda ascoltare ciarlatani, invece che affidarsi alla scienza medica!!!

    "Mi piace"

  2. Mi permetto di riportare il parere pubblico di Renzo Puccetti, noto medico cattolico autore di vari libri, che scrive: “La collaborazione morale all’aborto di bambini innocenti fonte delle cellule usate è tanto inesistente quanto lo sarebbe il trapianto terapeutico a distanza di decenni degli organi conservati di una vittima di omicidio. In entrambi i casi vaccinarsi (o ricevere il trapianto) non condividerebbe l’intenzione dell’aborto (o dell’omicidio), né potrebbe aver favorito retroattivamente l’esecuzione dell’aborto (o dell’omicidio)”.
    Un pensiero di grande buon senso in linea con la nota Vaticana in merito.

    "Mi piace"

  3. Io invece non sono affatto d’accordo su nulla.
    la CEI con il suo documento ha concesso di vaccinarsi in caso di gravi Necessità ma:
    1) Non c’è nessuna grave necessità perché il covid ormai si cura grazie a dottori che sono scesi in campo e hanno fatto autopsie senza dare retta ai governanti ma agendo secondo la propria coscienza e secondo il giuramento di Ippocrate
    2) personalmente anche corressi il pericolo di morire non collaborerei neanche in remoto ad un peccato così grave perché darei il mio assenso a continuare a produrre “vaccini” che vengono dal male invece di incentivare altre cure che non vengono dal male!
    3)questi “vaccini” sono SPERIMENTALI e gli ospedali sono pieni di gente ricoverata a seguito degli effetti che ne conseguono
    4)questi “vaccini” sono inefficaci perché ci si può ammalare e si può contagiare, inoltre generano varianti
    5)I BAMBINI E GIOVANI NON SI TOCCANO!! loro non si ammaleranno mai! È Molto molto più probabile si ammalino a seguito della “vaccinazione “
    6)l’obbedienza di Giuseppe e Maria non riguardava nessun atto peccaminoso
    Distinti saluti

    "Mi piace"

    1. …i vaccini mRNA,non sono sperimentali, perché esistono dal 1990,alcune persone si possono curare a casa,ma altri necessitano l’ospedalizzazione … …. conosco persone di quarant’anni dal fisico vigoroso,che dopo essere stati infettati dal covid,in casa con sintomi da influenza,una volta guariti erano fisicamente uno straccio,per un bel po’di tempo!! …il vaccino non protegge dal infezione,ma protegge dal ospedalizzazione!!! … nessun vero cattolico è favorevole al aborto,ma la colpevolezza morale è chi ha provocato e voluto l’aborto non chi ricava benefici… ….se ad un malato viene trapiantato il cuore di una persona uccisa,il trapiantato è colpevole del omicidio??

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: