+++ “EL DIABLO” CANTA DAVANTI LA GROTTA DI  SAN MICHELE ARCANGELO.  CONCERTO DEL LEADER DEI LIFTIBA PER LA FESTA PATRONALE DEDICATA AL CONDOTTIERO CELESTE. FEDELI INFEROCITI. RICORDATE QUEL CONCERTO IN CUI RIUSCÌ A FAR INGINOCCHIARE IL PUBBLICO DAVANTI A ….

Quando l’ho letto sui giornali locali non ci potevo credere: nel giorno in cui la chiesa festeggia la solennità di San Michele Arcangelo – il generale di luce che sconfigge  le forze delle tenebre – nel luogo più sacro ovvero sul monte dove la leggenda vuole sia apparso con la sua spada, il “Diablo” ha cantato.

Incredibile, ma vero.

Lo scorso 29 settembre, festa di San Michele Arcangelo ( e degli altri due arcangeli, Gabriele e Raffaele) nel comune di Monte Sant’Angelo (provincia di Foggia), a pochi metri dalla Basilica dedicata a San Michele Arcangelo – meta di migliaia di pellegrini da tutto il mondo –  nata sopra la caverna in cui l’Arcangelo Michele sarebbe apparso ben quattro volte – ebbene per la chiusura della festa patronale si è esibito proprio lui,  Piero Pelù, il leader del gruppo rock dei Litfiba, autore di canzoni non proprio di ispirazione cristiana come “el Diablo” (qui se volete leggere il testo) in cui si inneggia al 666, ma soprattutto famoso per essere riuscito a far inginocchiare migliaia di persone durante alcuni suoi concerti per rendere omaggio appunto a “el Diablo”.

Altro paradosso: il concerto si è tenuto in piazza San Giovanni Paolo II, Papa che moltissime volte ha parlato del diavolo.

Che dire?

Io sono stato più volte in questo santuario. Soprattutto per raccontare l’incredibile storia di Padre Pio che ordinava a quanti da lui si recavano (il Comune di San Michele da San Giovanni Rotondo dista pochi chilometri) per disturbi diabolici di andare a San Michele. E qui si racconta che una ragazza ossessa, dopo che neanche le benedizioni di Padre Pio siano state capaci di produrre effetto, si sia recata proprio su consiglio del frate stigmatizzato al Santuario di San Michele. Qui, appena arrivata accompagnata dai suoi famigliari è stata costretta a mettere un dito sopra l’altare costruito nella grotta. Immediata è stata la sua liberazione dallo spirito maligno.

In molti sono rimasti sorpresi (inferociti?) dalla decisione di far cantare un’artista come Pelù proprio il 29 settembre.

Per ora nessuna voce istituzionale si è levata per criticare ufficialmente questa iniziativa. Ma mi dicono che a breve qualcosa potrebbe accadere.

Io, personalmente – pur non essendo un bigotto – ci spero molto.

Vi consiglio il mio ultimo volume su Medjugorje che parla anche del Diavolo e che raccoglie materiale stilato dalla Pontificia Commissione Internazionale – guidata dal cardinale Camillo Ruini – che ha indagato su fenomeni straordinari pubblicato in versione cartacea e anche in versione Kindle.

Per saperne di più iscriviti al mio canale Youtube.

©David Murgia

 

SOSTIENI IL SEGNO DI GIONA

SE SEI UN LETTORE DE IL SEGNO DI GIONA E SE TI PIACE QUESTO BLOG SOSTIENILO. IL TUO AIUTO È IMPORTANTE. FAI UNA DONAZIONE IBAN: IT97Q0364601600526213289016 BIC: NTSBITM1XXX BENEFICIARIO: DAVID MURGIA CAUSALE: DONAZIONE VOLONTARIA PER BLOG IL SEGNO DI GIONA

5,00 €

Una risposta a "+++ “EL DIABLO” CANTA DAVANTI LA GROTTA DI  SAN MICHELE ARCANGELO.  CONCERTO DEL LEADER DEI LIFTIBA PER LA FESTA PATRONALE DEDICATA AL CONDOTTIERO CELESTE. FEDELI INFEROCITI. RICORDATE QUEL CONCERTO IN CUI RIUSCÌ A FAR INGINOCCHIARE IL PUBBLICO DAVANTI A …."

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: