Sembra una città spettrale Medjugorje, il piccolo villaggio della Bosnia Erzegovina dove la Gospa – come qui chiamano la Madonna – apparirebbe dal 1981.

Apparizioni giudicate autentiche (almeno le prime) dalla Commissione Pontificia Internazionale voluta da Bendetto XVI che grazie al documento vaticano segreto che ho deciso di pubblicare fa finalmente luce su questo fenomeno.

Ebbene a sentire e a leggere quello che dicono gli operatori turistici locali  – per colpa del Coronavirus – Medjugorje è diventata una città fantasma.

I pellegrini sono scappati. Gli alberghi sono vuoti. Nessuno si siede più nei bar e nei locali che si affacciano sulla strada principale di Medjugorje.

Con il coronavirus è peggio della guerra – si legge in un reportage di un giornale bosniaco –  strade, negozi, caffè e ristoranti sono deserti. Anche la chiesa di San Giacomo è vuota. Un’immagine davvero senza precedenti a Medjugorje dal 1981, poiché il mondo ha sentito la voce della Madonna apparire  qui. Dove hanno fallito le autorità comuniste negli anni ottanta e la guerra degli anni novanta è riuscito invece questo famoso coronavirus, che ha disperso pellegrini e visitatori in questo luogo dell’ Erzegovina”.

Pellegrini dall’Italia e da altri paesi – riporta un altro quotidianostanno annullando massicciamente i pellegrinaggi verso questo santuario mariano. Già nella pre-stagione, c’è stato un calo significativo del numero di turisti. I pochi che visitano Medjugorje in questi giorni per trovare la pace spirituale  e trascorrere un po’ di tempo in preghiera affermano di non aver paura del virus”.

Secondo Davor Ljubić, CEO di G Tour “a marzo abbiamo avuto delle cancellazioni, i viaggi in Italia e in Polonia sono stati annullati, così come i pellegrinaggi previsti per aprile”.

E anche i dati pubblicati sul sito web della parrocchia di San Giacomo sono sconfortanti: a dicembre 2019 le comunioni distribuite sono state ben 90mila; mentre a gennaio scorso sono state  37mila e ora a febbraio scorso sono calate fino a scendere 33mila. E a marzo sarà anche peggio.

Insomma una situazione disastrosa, considerato che – a differenza di quello che comunemente si pensa – a Medjugorje si vive solo di turismo religioso. E la pandemia lascerà sicuramente anche macerie economiche.

Qualcuno mi dice: “La Gospa ormai non fa più miracoli”.

Ma io non gli credo.

©David Murgia